|IT|EN

Apple versus la caffetteria Apfelkind: una guerra di “brevetti  in tazzina”

Due mele che probabilmente non si somigliano per niente, ma che rimangono pur sempre due mele. Così succede che un piccolo bar di Bonn in Germania si trovi a dover confrontarsi legalmente con Apple per questioni di marchi, brand e visibilità. Ma succede anche che il piccolo localino di provincia vinca la sua battaglia contro il grande colosso tecnologico, quello col marchio più influente al mondo.

L’oggetto della disputa, iniziata due anni prima, era il logo della caffetteria tedesca, una mela rossa, che “poteva ingannare i clienti“ come diceva la Apple. La battaglia legale è andata avanti per mesi fino a quando Christin Römer, titolare della caffetteria di Bonn e la società di Cupertino, hanno trovato un accordo amichevole. L’accordo, che non prevede alcuna penale, impegna la caffetteria tedesca di non occuparsi di smartphone o computer nel prossimo futuro.

Non si tratta del primo caso per il quale Apple agisce per vie legali per problematiche legate a marchi, brevetti e quant’altro, ma sicuramente alla fine di tutta questa storia l’unico a guadagnarci è stato proprio il piccolo bar tedesco, balzato agli onori della cronaca per una guerra che sembrava essere davvero più grande di lui ed invece…