|IT|EN
Bere il caffè di sera può causare l’insonnia?

News

Blog

Bere il caffè di sera può causare l’insonnia?

Ben tre italiani su dieci soffrono di insonnia, un disturbo del sonno che consiste nella difficoltà di addormentarsi e che può nascondere anche altre patologie. Molti, inoltre, sono convinti che esista una vera e propria correlazione scientifica tra bere il caffè di sera e l’insonnia, ma è davvero così?

Caffè in capsule e caffè in cialda: quali sono le differenze?

Un numero sempre maggiore di italiani sceglie per la propria casa di acquistare una macchinetta per preparare il caffè. È attratto, infatti, dalla comodità e dalla velocità, ma anche dalla possibilità di replicare anche tra le mura domestiche il rito del caffè al bar, dal suono del meccanismo che si attiva fino alla schiumetta che si forma in superficie.

Falsi miti: il caffè aumenta il colesterolo?

Gli effetti, benefici e negativi, del caffè sul nostro organismo sono oggetto di numerosi studi, proprio perché si tratta di una bevanda amatissima e consumata in tutto il mondo. Tuttavia, questo interesse ha fatto sì che si diffondessero anche alcuni falsi miti, trasmessi come dogmi a proposito dei danni del caffè. Sono in molti a credere, per esempio, che bere il caffè di sera causi direttamente l’insonnia, quando invece è la quantità di caffeina introdotta quotidianamente nel nostro organismo ad avere un impatto sulla qualità del sonno.

Caffè e perdita di capelli: abbiamo trovato un alleato?

La progressiva e imprevista perdita di capelli rappresenta un problema molto sentito e contro il quale si fatica, ancora, a trovare un rimedio dall’efficacia certa. Accanto alle terapie farmacologiche, che vanno necessariamente prescritte da un medico dopo un’attenta valutazione del caso individuale, c’è anche un ampio ventaglio di rimedi naturali che, per alcuni hanno aiutato a contrastare il problema.

Come preparare il caffè espresso con la crema?

Il sogno di molti appassionati di caffè è quello di combinare la crema tipica dell’espresso da bar con il sapore intenso di quello casalingo preparato con la tradizionale moka. Spesso si pensa che non è possibile ottenere questa gustosa commistione, ma non è proprio così: infatti, possiamo sperimentare in cucina per ottenere il nostro caffè perfetto, con gli strumenti che abbiamo a disposizione.

Le 10 regole d’oro per servire un caffè espresso perfetto

Se è sicuramente vero che il rito del caffè espresso unifica la Penisola, è altrettanto fuori di dubbio che l’appassionato non è di facili gusti. Aroma, intensità, selezione: sono tutti elementi che concorrono alla bontà della tazzina. E se in casa possiamo affidarci ai mezzi che abbiamo a disposizione, scegliendo tra la tradizionale moka e una macchinetta automatica, chi lavora in un bar non può certamente allentare la concentrazione per poter soddisfare sempre il palato dell’avventore.